blog RE

Tra storia e innovazione: l’architetto Andrea Corti parla del Casale 500

Pubblicato il Pubblicato in Blog, Eventi

Dietro la bellezza di una costruzione, di un edificio o di un luogo c’è sempre l’intuizione e il disegno di un architetto. La mano e le idee dell’architetto Andrea Corti hanno trasformato un sogno ed hanno dato vita al nostro bel Casale 500, il posto ideale per celebrare un matrimonio o per ospitare un evento aziendale nella zona di Roma. Per carpire i segreti di un successo abbiamo intervistato colui che ha messo la sua firma e la sua impronta su Casale 500.

 

Quando le è stato affidato il lavoro che cosa ha pensato e qual è stata la prima idea che le è venuta in mente per ristrutturare e arredare il Casale?

“Quando ho fatto il primo sopralluogo, la mia prima idea è stata quella di rispettare le caratteristiche e le peculiarità del casale portando alcuni elementi di modernità nel rispetto della storicità e dei caratteri del luogo”.

Come definirebbe lo stile del Casale?

“Non credo che il restauro del Casale possa essere identificato con uno “stile”. Casomai, possiamo parlare di un metodo. Il concetto portante è stato quello di usare forme e stili classici che si sposassero perfettamente con le architetture esistenti, attualizzandoli in chiave moderna grazie all’impiego di materiali e tecnologie innovative.

Un esempio di questo tipo di lavoro sono le consolle presenti nella suite e nei bagni:

La forma classica della consolle è indiscutibile. Il materiale con cui è stata realizzata invece non è assolutamente classico, è più vicino alle realizzazioni ultramoderne di industrial design con lamiera piegata e tagliata al plasma. Anche la finitura anticata è estremamente moderna con la lavorazione tipo acciaio corten, ma è allo stesso tempo molto simile ai classici colori e alle venature del legno e del cuoio”.

suite
Vasca idromassaggio nella suite di Casale 500

 

Vediamo l’esterno: il giardino, l’area verde e la corte. Quali sono gli elementi che lo caratterizzano? Possiamo definirlo un giardino mediterraneo, anche se dal punto di vista del prato sembra molto più inglese?

“L’area verde prospiciente l’ingresso principale del casale ha uno schema molto regolare: si ispira ai giardini all’italiana del rinascimento con la divisione geometrica degli spazi e le simmetrie disegnate da cigli e siepi squadrate. Anche in questo caso sono stati inseriti elementi di arredo esterno moderni come i gazebi in legno e i banconi buffet in metallo anticato.

Altro elemento caratterizzante è l’illuminazione delle facciate e della corte che grazie al colore crea scenari moderni e sempre diversi per adattarsi facilmente alle diverse esigenze degli eventi che si ospitano senza alterare minimamente le finiture originali degli esterni”.

Veniamo agli interni. Quante sale o aree sono destinate all’organizzazione di eventi o al banqueting?

“Le sale adibite ad ospitare i ricevimenti sono varie. Partendo dal corpo principale del casale, troviamo quattro sale disposte su due piani che hanno una capienza modulare e si adattano bene ad ospitare vari tipi di banchetti.

Sempre all’interno della corte sono presenti altre due sale che ospiteranno eventi più grandi. Mi riferisco alla sala delle scuderie e del portico”.

Ogni ambiente ha il suo stile seppur seguendo un filo conduttore oppure c’è un’uniformità estetica tra tutte le sale?

“Ogni ambiente è stato restaurato e arredato seguendo un filo conduttore e rispettando le caratteristiche originali di ogni zona. Le volte a padiglione delle sale al piano terra, i soffitti alti con le grandi travi in legno del primo piano e i caratteri rurali delle sale esterne sono stati rispettati e integrati con elementi moderni”.

Qual è l’angolo del Casale che sente più suo o quello che le piace di più?

“Particolare attenzione è stata rivolta alla suite che si sviluppa su una superficie di circa 50 mq con una zona spa privata dotata di vasca idromassaggio, cromoterapia  e un ampio bagno. Tutti gli arredi della suite sono stati dapprima disegnati e poi eseguiti da esperti artigiani per essere perfettamente integrati e coordinati. L’ambiente sicuramente di maggiore impatto è la camera, con un letto a baldacchino molto semplificato, con una struttura metallica e con forme geometriche pure. Tutta la stanza ha una boiserie sul perimetro che rende l’ambiente molto accogliente e elegante. Di fronte al letto è stata realizzata una grande apertura che fa vedere la stanza adiacente con la zona relax. Quest’ultima si caratterizza per la vasca idromassaggio circolare posizionata al centro dell’ambiente. Inoltre, sono presenti quattro divanetti e un grande gazebo in ferro”.

Ci può spiegare qualcosa di più sugli arredi? Abbiamo notato il calore delle tonalità del legno, il bordeaux delle stoffe e le trasparenze delle sedute.

“Gli arredi e i complementi di arredo sono stati scelti nel rispetto dei caratteri generali dei luoghi, ma sempre selezionando colori e materiali attuali e moderni.

Altro esempio di fusione tra moderno e classico è il lampadario del salone al primo piano. L’ambiente di forma regolare e con soffitti molto alti (quasi 6 metri) aveva bisogno di un lampadario centrale molto importante. Ci siamo ispirati alle forme di un classico lampadario a bracci di forma circolare, ma lo abbiamo realizzato con un sistema assolutamente moderno: eliminando la tradizionale struttura, abbiamo appeso al soffitto 20 paralumi bianchi con cavi indipendenti posizionati su tre livelli. Questo tipo di intervento è rappresentativo dell’approccio progettuale utilizzato che nel rispetto di un ambiente importante e carico di storia introduce degli elementi di innovazione. È moderno e non va in contrasto con l’esistente. In sintesi, si attualizza con lo stesso linguaggio architettonico”.

 
 

P.S.: Sogni anche tu una location magica per i tuoi eventi? Allora dovresti passare a trovarci! Il Casale Cinquecento, situato alle pendici dei Castelli Romani, rappresenta la location ideale per matrimoni ed eventi, per tutti coloro che vogliono farsi rapire dal fascino di questa dimora storica, rivisitata in chiave moderna.
Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *